NewsRassegna Stampa

“Ha evaso 6,9 milioni di accise e Iva”, denunciato il titolare di un deposito di carburanti agricoli

Ad accertarlo sono stati i funzionari dell’Agenzia delle accise, delle dogane e dei monopoli di Palermo. L’imprenditore rischia rischia la reclusione da uno a cinque anni nonché una multa da 9,9 a 49,5 milioni

Il titolare di un deposito commerciale di carburanti agricoli è stato denunciato perché avrebbe evaso circa 6,9 milioni di euro di Iva e accise. Ad accertarlo sono stati i funzionari dell’Agenzia delle accise, delle dogane e dei monopoli di Palermo.

La complessa attività di verifica, basata sull’analisi dei dati presenti nei sistemi informativi in uso ad Adm e sulla documentazione acquisita durante l’accesso presso le sedi delle società, ha permesso di individuare 51 soggetti, tra i quali alcuni di essi risultati deceduti alla data del rifornimento di carburante o che avevano cessato la partiva Iva, ai quali erano stati forniti complessivamente circa 10.820.000 litri di gasolio agevolato per uso agricolo, sebbene gli stessi non avessero titolo per usufruirne poiché sprovvisti del provvedimento di assegnazione eventualmente rilasciato dagli Ispettorati provinciali per l’Agricoltura.

L’imposta evasa, per un importo di 4.950.000 euro di accisa e 2.000.000 di euro di Iva, è stata generata dalle differenti aliquote tra il prodotto agevolato (22% dell’aliquota d’accisa e Iva al 10%) e quello ad imposta piena. Il titolare del deposito denunciato per le violazioni riscontrate, ai soli fini accise, rischia la reclusione da uno a cinque anni nonché una multa da 9,9 a 49,5 milioni di euro. 

Fonte palermotoday.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button