NewsRassegna Stampa

Scoperto autolavaggio senza autorizzazioni e con scarico abusivo: un denunciato

A finire nei guai è stato un ventitreenne, l’attività è stata posta sotto sequestro

Lavoravano, e anche con una certa intensità. Peccato però che quell’autolavaggio era completamente abusivo. I titolari non avevano mai presentato la “Scia” ed erano sprovvisti di autorizzazioni ambientali. A fare la scoperta documentale – ma non è stata la sola – sono stati i carabinieri della stazione di Burgio.

Scoperta che è stata fatta durante un giro di controlli su queste, e altre, attività. I militari dell’Arma, nel coso dell’ispezione, hanno anche trovato uno scarico fognario abusivo. Un ventitreenne di Villafranca Sicula, responsabile dell’autolavaggio, a questo punto, è stato denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Sciacca. L’autolavaggio, non essendo in regola, è stato naturalmente posto sotto sequestro. Potrà riaprire soltanto quando la documentazione, tutte le autorizzazioni del caso, sarà in regola e quando verrà fatto un corretto allaccio allo scarico.

Controlli e accertamenti di questo genere andranno avanti – ad opera dei carabinieri – non soltanto nel comprensorio Saccense, ma in tutta la provincia. E’ accaduto, già in passato, che i carabinieri della compagnia di Agrigento trovassero, ad esempio, madre e figlia impegnate in un autolavaggio, ma non potevano assolutamente farlo perché percepivano il reddito di cittadinanza.

Fonte agrigentonotizie.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button