NewsRassegna Stampa

Siracusa, barriere architettoniche rimosse anche nelle stazioni di servizio.

L’obiettivo dell’accordo è rimuovere tutte le barriere e gli ostacoli che rendono difficoltoso alle persone con disabilità effettuare il rifornimento di carburante dei propri mezzi.
Barriere architettoniche rimosse anche nelle stazioni di servizio. Siglato il protocollo d’intesa tra la Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici, la FAIP, i titolari degli impianti di distribuzione carburante aderenti all’unem (ex Unione Petrolifera) e le Associazioni rappresentative dei gestori (FAIB Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio).
L’obiettivo dell’accordo è rimuovere tutte le barriere e gli ostacoli che rendono difficoltoso alle persone con disabilità effettuare il rifornimento di carburante dei propri mezzi. La stazione di servizio LUKOIL di Targia, che si trova alle porte di Siracusa, ha aderito per garantire l’inclusione sociale e le pari opportunità, in maniera tale da adeguare l’impianto di distribuzione e l’organizzazione del lavoro alle esigenze di tutti.
L’accordo firmato con la Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici riguarda in particolare il rifornimento di carburante self-service, una modalità che spesso può risultare difficoltosa per le persone con disabilità motoria.
Il personale dell’impianto di distribuzione sarà a disposizione dei cittadini con disabilità motoria per consentire loro di poter comunque effettuare il rifornimento nelle colonnine dedicate al self-service potendo così usufruire, come tutti gli altri, delle tariffe applicate a questa particolare modalità di servizio.
Fermo l’impegno delle stazioni di servizio aderenti all’iniziativa in tutta Italia, a collaborare con le Associazioni Italiane Paratetraplegici per programmare ulteriori interventi, anche in futuro, e rendere sempre più accessibili gli impianti.

Fonte Siracusanews.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close