NewsRassegna Stampa

Como, sospesa la carta sconto benzina. Dal 1° marzo stop temporaneo alle agevolazioni sui carburanti in fascia di confine: ecco perché.

Secondo la normativa il prezzo in Italia non può essere inferiore a quello in Svizzera.

Stop alle agevolazioni sul prezzo del carburante nella fascia di confine a ridosso della Svizzera. Regione Lombardia sospende temporaneamente la carta sconto benzina.

Daniela Maroni, presidente provinciale e vice presidente nazionale benzinai Figisc Confcommercio spiega il motivo: “Sistematicamente viene effettuato monitoraggio da parte dell’ambasciata italiana in Svizzera del prezzo del carburante in modo che la carta sconto benzina possa garantire sempre e comunque ai residenti in fascia di confine di beneficiare dello stesso prezzo applicato oltre frontiera. la legge, però, prevede che il prezzo della benzina in Italia non possa essere inferiore a quello applicato in Svizzera. Siccome con lo sconto regionale sarebbe stato inferiore la Regione ha dovuto sospendere la carta sconto fino al prossimo montitoraggio”.

Dunque, dal 1° marzo la carta sconto sarà sospesa. Bisogna attendere il 1° aprile per avere il resoconto del nuovo monitoraggio e sapere, dunque, se potrà tornare in funzione. “Certo dispiace privare di questo sconto molti cittadini – ha commentato Daniela Maroni – ma dobbiamo rispettare questa regola di lealtà tra i due Stati confinanti. I benzinai hanno perso molto fatturato in quest’anno ma c’è da dire che a parte i i nessuno attualmente può andare oltre confine per fare il pieno a causa delle limitazioni alla circolazione imposte dalle misure anti-covid”.

Fonte quicomo.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button