NewsRassegna Stampa

FEDERLAVAGGI COMUNICATO URGENTE: AUTOLAVAGGI SEMAFORO VERDE

ZONE ROSSE: AUTOLAVAGGI SEMAFORO VERDE

Facendo seguito alle numerose richieste di chiarimenti che ci sono pervenute, con la presente la nostra Federazione espone le motivazioni tali per cui non solo gli autolavaggi possono restare aperti indipendentemente dalle colorazioni delle zone ma anche gli utilizzatori possono usufruirne senza incorrere in alcuna sanzione, sempre che vengano rispettate le regole relative al distanziamento, ed al contrasto della diffusione del virus.

Per prima cosa bisogna evidenziare che le attività aperte ovvero quelle di cui non è stata disposta la chiusura nell’ultimo Decreto Legge, vanno considerate essenziali perciò l’acquisto dei beni e dei servizi da essi erogati si configurano nei termini di “necessità”.

Chiarito il primo aspetto, occorre evidenziare che l’attività di lavaggio del mezzo di trasporto, così come quella di acquisto e manutenzione della vettura (concessionarie, meccanici, carrozzerie, elettrauto, gommisti, ecc…) sono state considerate essenziali dal legislatore per garantire l’incolumità, la sicurezza e l’igienizzazione dei veicoli con cui le persone si spostano mediante autocertificazione per le comprovate esigenze lavorative, di salute o di necessità che esse dichiarano.

A supporto delle affermazioni di cui sopra esistono FAQ UFFICIALI (le risposte alle domande ricorrenti degli italiani al governo). A precisa domanda “Concessionarie aperte in zona rossa, in base alle disposizioni che hanno imposto il lockdown?” la risposta pervenuta è stata “è consentito raggiungerle per acquistare un veicolo, far effettuare assistenza sul mezzo, consegnare un’auto da rottamare, eseguire test-drive e altro ancora… Gli esercizi in questione sono autorizzati a restare aperti in quanto considerati essenziali. L’acquisto dei beni e servizi da esse erogati si configura in termini di necessità”. Insomma, i cittadini hanno il diritto di recarsi in concessionaria, con autocertificazione, come ricorda anche Federauto (la federazione delle concessionarie). Analogamente autolavaggi, meccanici, carrozzieri, elettrauto, gommisti, ecc… possono restare aperti in zona rossa. Non c’è una FAQ specifica ed esplicita in merito, ma quelle attività rientrano fra le eccezioni alla chiusura. Per una ragione semplice, come spiega la CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato): sono attività essenziali affinché i veicoli circolino in sicurezza. 

Pertanto, nel pieno rispetto delle regole di distanziamento sociale e della sanificazione degli ambienti sarà possibile recarsi negli autolavaggi a patto di scegliere quello più vicino alla propria residenza o compreso nel tragitto oggetto delle comprovate esigenze (es. casa-lavoro).

Resta evidentemente inteso che la suddetta attività professionale è subordinata allo scrupoloso rispetto dei protocolli che regolano la sicurezza dei lavoratori e delle persone che vi si recano per usufruire dei servizi. A tale proposito ricordiamo che sono disponibili, consultabili e scaricabili, sul sito www.federlavaggi.org,  le linee guida realizzate dalla nostra Federazione.

Nella speranza di aver fatto una volta per tutte chiarezza, Federlavaggi ringrazia tutti gli operatori del settore per il prezioso contributo che giornalmente fornite per il contrasto della diffusione del virus.

info@federlavaggi.org
www.federlavaggi.org

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button