NewsRassegna Stampa

Il piano di Fratelli d’Italia sulla benzina agevolata

Una nuova legge sulla benzina agevolata, che si allinei «ad esempi virtuosi già presenti in altri territori nazionali di confine».

È quanto chiede alla Regione, attraverso una nota firmata dal portavoce Francesco Del Sordi e indirizzata all’assessore all’Energia e allo Sviluppo Sostenibile Fabio Scoccimarro, il circolo comunale di Gorizia di Fratelli d’Italia “Eno Pascoli”. Il tutto al termine di un percorso di confronto con gli operatori del settore dei carburanti, che ha portato ad una serie di spunti di lavoro e riflessione contenuti nel documento proposto dal circolo.

Tra questi, la contrarietà manifestata dai benzinai al sistema della lettura automatica delle targhe, che potrebbe portare ad una progressiva automazione dei distributori, a scapito dell’occupazione. Ancora, c’è da rivedere il sistema di acquisto e pagamento dei carburanti, che costringe i gestori ad anticipare personalmente grandi somme di denaro, restituite solo in un secondo momento. Tra le proposte da segnalare poi quella dell’utilizzo della tessera sanitaria al posto della tessera carburanti, e quella che prevede di determinare gli sconti sul paragone con prezzi medi ponderati che tengano conto dei prezzi in Slovenia e Austria.

«Si propone inoltre di strutturare la norma sulla base di quella della provincia autonoma di Bolzano, dando priorità A o B a seconda della distanza chilometrica dal confine – si legge nella lettera di Fratelli d’Italia -, legando lo sconto non alla persona ma al territorio». —

Fonte ilpiccolo.gelocal.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button