NewsRassegna Stampa

“Scelta dei prodotti e anche corsi di chimica Il nostro è un autolavaggio professionale”

Roberta Innocenti è titolare del Bellavista di Buggiano “Lo studio è alla base di tutto”.

Una storia lunga più di 30 anni, fatta di investimenti e di completa abnegazione al lavoro. Roberta Innocenti è titolare dell’Autolavaggio Bellavista di Buggiano, uno degli impianti di lavaggio più grandi d’Italia. Una storia imprenditoriale di successo che Roberta ha iniziato nel 1990, quando rilevò l’azienda fondata nel 1978 dal marito della nonna. Roberta, come si porta avanti un’azienda come questa per oltre 30 anni?
“Quando ho acquisito l’attività nel 1990 ho fatto il primo passo nel mondo del lavoro. Alla base di tutto c’era una grande volontà e una grande passione. Il nostro autolavaggio non si occupava e non si occupa solo del ‘classico’ lava-auto, ma anche del lavaggio esterno di mezzi pesanti e del lavaggio interno di cisterne e celle frigorifero: questo comporta una lunga serie di norme e protocolli da seguire, parte in cui ci siamo specializzati nel corso degli anni. Significa seguire tanti corsi di chimica, che in questo lavoro sono alla base di un lavaggio fatto a regola d’arte e di uno smaltimento dei liquidi in modo totalmente eco-compatibile”.

Fare l’imprenditore di questI tempi deve essere complicato…
“Lo è, inutile nasconderlo. Il Covid-19 è stata una mazzata, ma avendo sempre lavorato con serietà e su alti standard, la clientela comunque è rimasta. Abbiamo lavorato così per 30 anni e, fortunatamente, tanto impegno è stato ripagato da una clientela sempre più affezionata”.

Sarebbe possibile iniziare la sua stessa avventura imprenditoriale adesso, 30 anni dopo?
“Sarebbe molto complicato: il mercato e l’economia nel 1990 erano ben diversi da quelli attuali. E poi c’è la piaga degli autolavaggi non regolari, che si sono moltiplicati negli ultimi anni. Sono lavaggi improvvisati, che fanno la loro attività senza le necessarie certificazioni e disinteressandosi totalmente dello smaltimento di liquidi e prodotti chimici. É una tematica che mi sta molto a cuore, dato che sono anche esponente di Assolavvagisti, associazione dell’ambito Confesercenti”.

Cosa consiglia ai giovani che che iniziano questo mestiere?
“Di puntare sulla qualità dei prodotti utilizzati, cosa molto importante per distinguersi dalla concorrenza”.

Fonte lanazione.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button