NewsRassegna Stampa

Sì al distributore di benzina con ristorante.

Via libera al progetto. Per il sindaco Di Maio si tratta di un’opportunità per riqualificare l’area di via Giovannini che porta al Cnr di Pisa.

SAN GIULIANO TERME — Via Ferruccio Giovannini avrà un nuovo distributore di carburanti – con tanto di colonnine per la ricarica di auto elettriche, bar, ristorante e impianto per il lavaggio auto –, e subirà, in generale, una serie di interventi di riqualificazione tra cui la realizzazione di una nuova torre faro sulla rotatoria Caduti di Kindu e la sistemazione del percorso ciclopedonale esistente. È il risultato dell’approvazione del Puc, il Progetto unitario convenzionato, nella seduta della giunta comunale dello scorso 22 Luglio, che prevede la realizzazione di un nuovo impianto carburanti in località Carraia, nella frazione di Ghezzano, lungo la via che dall’ospedale di Cisanello porta al Cnr di Pisa.

Il prossimo passaggio sarà la firma della convenzione obbligatoria per il rilascio dei successivi titoli edilizi, che riguarderanno sia la stazione per la distribuzione dei carburanti che le opere pubbliche, come appunto la torre faro sulla rotatoria Caduti di Kindu e la riqualificazione del percorso ciclopedonale.

Le opere strettamente legate alla nuova stazione di distribuzione carburanti (la cui pensilina sarà composta da quattro isole) consisteranno in una struttura adibita a ufficio gestore, cassa e bar, n edificio per l’attività di bar e ristorante, un’area per la sosta dei camper con punto di scarico e servizi dedicati, più un’area per l’impianto di lavaggio auto.

Queste, invece, le opere pubbliche: la torre faro sulla rotatoria Caduti di Kindu, che completerà quindi l’illuminazione delle due estremità della via, dal momento che qualche mese fa è entrata in funzione quella sulla rotatoria Caduti di Nassirya; rimozione della siepe lungo via Giovannini; sistemazione della viabilità ciclopedonale esistente sempre sulla stessa via.

“Via Giovannini cambierà completamente aspetto e aumenterà il livello di sicurezza per le numerosissime persone che la attraversano a piedi, in auto e in bicicletta – ha commentato il sindaco Sergio Di Maio -. La nuova stazione di distribuzione carburanti farà crescere il livello dei servizi della zona, ma non ci fermiamo qui: dopo averne disposto la potatura per questioni di sicurezza immediata, prevediamo che la siepe lasci spazio a un ampliamento della pista ciclabile, ancora poco conosciuta forse dalla cittadinanza, ma che reputo molto utile per chi deve attraversare questo vero e proprio ingresso verso Pisa e San Giuliano Terme, in una zona dove, oltre al Cnr, sorgono importanti strutture dedicate a ricerca e salute per i quali abbiamo collaborato con la Fondazione Pisa, pensiamo a Le Vele, L’isola dei girasoli, la Fondazione Dopo di noi e il dipartimento di chimica”. 

“Andiamo oltre – ha aggiunto il primo cittadino -: la torre faro sulla rotatoria Caduti di Nassirya ha rappresentato un grande risultato e avevamo annunciato che sarebbe seguito dopo qualche mese l’inizio dell’iter per realizzare anche quella sulla rotatoria opposta, dedicata ai Caduti di Kindu. Un altro incrocio al confine con Pisa che verrà messo in sicurezza nelle ore notturne. Chiudiamo con un appello: la nostra parte per aumentare il livello di sicurezza stradale per tutti la stiamo facendo, ma occorre rispettare i limiti di velocità in una strada dove non sempre sono rispettati”.

Fonte quinewspisa.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button