NewsRassegna Stampa

Londra accelera sulla rivoluzione green. Ecco le colonnine invisibili per la ricarica elettrica.

La fase di test inizierà a settembre con il coinvolgimento dei proprietari di 140 velivoli elettrici.

Dalle classiche colonnine lungo le strade, nei parcheggi o all’interno di dedicati distributori, passando per i punti ricarica attaccati ai pali della luce fino all’ultima novità: le colonnine invisibili. Londra da qualche anno sta dando un’accelerata considerevole alla rivoluzione green nel settore dei trasporti, cercando il più possibile di agevolare i cittadini all’utilizzo di auto elettriche.

Il primo passo è stato proprio quello di fare in modo che la capitale fosse dotata del maggior numero di punti ricarica. Dove questo non era possibile che accadesse, per questioni tecniche o limiti architettonici, ecco che una soluzione è stata comunque trovata. Si tratta di flat and flush, un sistema ideato dalla startup “Trojan Energy” che ha presentato il progetto proprio in questi giorni.

Sono dei punti di ricarica a scomparsa, per ora in fase di test. Ne sono stati installati cinque lungo Mortimer Road, nel quartiere di Brent, ma il progetto ne prevede altri 150.  Il punto di ricarica si trova a filo con il terreno e viene attivato solamente dall’utente che necessità di utilizzarlo, lasciando in totale sicurezza il sistema per tutto il tempo che non viene adoperato.

Nel punto dedicato sul marciapiede viene inserita una lancia, come se fosse una presa di corrente, e da quel momento inizia l’erogazione di corrente verso il veicolo.

Nella fase di avvio del servizio la tariffa è di 35 centesimi a kWh per la ricarica a 7 kW e di 42 centesimi per quella a 22 kW.  All’esperimento hanno già aderto i proprietari di 140 veicoli elettrici. Il test entrerà nel vivo a settembre di quest’anno per concludersi a marzo 2022.

Fonte londraitalia.com – Articolo di Alessandro Allocca

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button