NewsRassegna Stampa

FARE BUON USO DELL’ACQUA, ANCHE PER RISPARMIARE

Istobal invita a fare buon uso dell’acqua nel lavaggio degli autoveicoli integrando sistemi per il suo riciclo. Per esempio, le sue tecnologie consentirebbero di risparmiare oltre 16,3 milioni di litri di acqua all’anno per una società di autonoleggio.

Grazie al suo riciclatore biologico a ultrafiltrazione, il gruppo spagnolo Istobal consente di recuperare il 100% dell’acqua ad ogni lavaggio impedendo uno spreco annuale pari a cinque piscine olimpioniche per ogni società di autonoleggio e altrettanto, se non di più, per ogni autolavaggio. Al contrario, il mancato utilizzo di sistemi di riciclo dell’acqua in portali e tunnel di lavaggio comporterebbe uno spreco annuale di acqua simile a quello di un rubinetto lasciato aperto tutto il giorno per più di tre anni. 

Per l’ambiente e… il portafoglio

Istobal invita quindi a fare buon uso dell’acqua utilizzata nel lavaggio degli autoveicoli, integrando i sistemi di riciclo che garantiscono un risparmio medio di 190 litri di acqua per ogni programma completo in un tunnel di lavaggio. Prendendo in considerazione una media annuale di 89 mila lavaggi realizzati da una società di autonoleggio in Spagna nell’ultimo anno (ma queste cifre sono altrettanto valide anche per un classico autolavaggio aperto al pubblico), si evita uno spreco di acqua di 16.312,93 mc (16.312.930 litri) all’anno. Tutto questo grazie all’installazione di un sistema di riciclaggio fisico plus per le prime fase di lavaggio dei tunnel, seguito da un riciclatore biologico a ultrafiltrazione per l’alimentazione dei sistemi di osmosi nelle fasi di lucidatura e risciacquo finale. 

Istobal sottolinea l’importanza di promuovere la sostenibilità nel settore dell’autolavaggio con soluzioni innovative che rispettino l’ambiente e non si ripercuotano sulla fase finale di pulizia. L’integrazione di sistemi di riciclo dell’acqua negli impianti di lavaggio è particolarmente importante in città con un prezzo elevato dell’acqua stessa, in zone con rigorose restrizioni al suo sversamento e nelle località soggette a limitazioni del suo consumo a causa della siccità, nonché luoghi ad alta affluenza turistica in periodi di vacanza e in cui si effettui un numero elevato di lavaggi, come nel caso delle società di autonoleggio. Da questo punto di vista, il gruppo spagnolo sottolinea come l’utilizzo di un sistema di riciclaggio in impianti di autolavaggio consenta lo svolgimento delle attività quotidiane anche in caso di restrizioni, per esempio, in periodi di prolungata siccità.  

Grazie all’innovativo riciclatore biologico con sistema di ultrafiltrazione di Istobal, si ottengono zero sversamenti di acqua nel lavaggio degli autoveicoli, poiché ricicla fino al 100% dell’acqua ad ogni lavaggio nella sua versione più avanzata. Si tratta del primo impianto di depurazione biologica e di riciclaggio in grado di trattare il 100% dell’acqua proveniente dal lavaggio esterno dei veicoli e di ottenere la massima qualità per il suo successivo riutilizzo in tutte le fasi di lavaggio, compresa l’osmosi nella finitura finale, in cui viene tradizionalmente utilizzata acqua addolcita. Inoltre, riesce anche a eliminare particelle solide, torbidità e il 99,99% di batteri e virus, oltre a ridurre il carico organico e la presenza di tensioattivi. 

All’avanguardia nelle soluzioni sostenibili 

Istobal è all’avanguardia nello sviluppo di soluzioni sostenibili per il lavaggio di qualsiasi tipo di autoveicolo: nei suoi modelli più recenti è riuscita a ridurre il consumo di acqua del 6% negli impianti automatici di lavaggio industriale, dell’8% nei portali di lavaggio di ultima generazione e del 33% nei centri di lavaggio a pressione. Inoltre, prevede nei suoi impianti anche sistemi di separazione e ritenzione di idrocarburi di Classe I, per ridurre del 94% la presenza di idrocarburi nell’acqua, prima dello sversamento o del riutilizzo.

L’azienda produce anche la gamma di prodotti chimici Istobal esens*, ai sensi del Regolamento (CE) n. 1272/2008 (“Regolamento CLP”), sviluppando prodotti di lavaggio rispettosi dell’ambiente che utilizzano materie prime conformi ai più elevati requisiti di biodegradabilità. Inoltre, la maggior parte di questi prodotti dispone delle certificazioni di sostenibilità più importanti e rigorose a livello mondiale. Infine, Istobal è riuscita a ridurre di oltre il 90% la presenza di plastica nei contenitori dei prodotti chimici per il lavaggio di autoveicoli, grazie alla sua linea di prodotti superconcentrati Xtract

*esens è un marchio registrato da Istobal

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button