NewsRassegna Stampa

Prezzi carburanti, solo aggiustamenti sulla rete

Sale Eni. Il monitoraggio dell’andamento sul territorio (articolo di Quotidiano Energia)

Con le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo che hanno chiuso ieri in discesa, le compagnie restano ferme sui prezzi raccomandati.

Il monitoraggio dei prezzi praticati sul territorio mostra solo leggeri assestamenti su benzina e diesel (in discesa sul self e in salita sul servito). Aggiustamenti al rialzo sul metano, dopo i ribassi dei giorni scorsi a seguito del recepimento del taglio Iva.

Stabile il Gpl.

Nel dettaglio, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mise aggiornati alle 8 di ieri 9 maggio, il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self scende a 1,822 euro/litro (1,824 il valore precedente), con i diversi marchi compresi tra 1,816 e 1,830 euro/litro (no logo 1,815). Il prezzo medio praticato del diesel self va a 1,842 euro/litro (valore precedente 1,844), con le compagnie tra 1,841 e 1,850 euro/litro (no logo 1,835).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato sale a 1,959 euro/litro (contro 1,957), con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,900 e 2,034 euro/litro (no logo 1,868). La media del diesel servito va a 1,978 euro/litro (contro 1,976), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,923 e 2,055 euro/litro (no logo 1,887).

I prezzi praticati del Gpl restano compresi tra 0,845 e 0,864 euro/litro (no logo 0,844). Infine, il prezzo medio del metano auto si colloca tra 1,787 e 2,041 (no logo 1,815).

Fonte ansa.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button