NewsRassegna Stampa

«Benzina e diesel finiti », corsa ai distributori sul confine in Slovenia

Lunghe attese nei distributori che hanno ancora scorte, atteso il rincaro.

Tornano a formasi le code di auto ai distributori di carburante sul confine con la Slovenia. Nelle ultime ore, alcune pompe hanno esposto i cartelli annunciando di aver terminato le scorte di diesel e benzina, tra cui quelle dopo il valico di Casa Rossa a Gorizia (in foto), a Rožna Dolina. All’inizio della prossima settimana, il nuovo governo infatti modificherà le agevolazioni al prezzo, misura posta inizialmente dal governo Janša.

Dopo una prima conferma anche dal neo-primo ministro Robert Golob, mercoledì scorso Lubiana ha annunciato che reintrodurrà la regolamentazione dei prezzi dei concessionari nelle stazioni di servizio fuori dalle autostrade. Il regime entrerà in vigore martedì 21 giugno e durerà un anno. I nuovi prezzi del carburante in Slovenia dovrebbero essere simili a quelli in Croazia, con circa 1,7 euro per la benzina e 1,8 euro al litro per il diesel.

Attualmente, il costo oltreconfine per la benzina ammonta a 1,5 euro al litro, mentre il diesel super 1,6 euro al litro. È quindi previsto un rincaro nei prossimi giorni che ha portato tanti ad affrettarsi a fare il pieno, in particolare dall’Italia. Dalla mattina di oggi, lunghe attese si sono registrate nelle principali stazioni sul confine, da Nova Gorica a Merna. Le mancanze si registrano sia nei Petrol che Omv, con i rifornimenti attesi comunque a giorni.

Fonte ilgoriziano.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button