NewsRassegna Stampa

Gasolio fuorilegge, denunciato. Contrabbando di carburante da San Marino per non pagare le tasse, nei guai un imprenditore

Una stazione di rifornimento di gasolio. Ma abusiva. Si trovava a Forlì, vicino al casello dell’A14, in un capannone controllato da un imprenditore 60enne di Pesaro che gestisce una società di autotrasporti di San Marino. In base alle risultanze di un’indagine degli investigatori della guardia di finanza di Forlì, l’uomo avrebbe trasferito in Italia il carburante dalla piccola Repubblica senza pagare le accise, guadagnando così sui rifornimenti ai propri camion. Per questo l’imprenditore è stato denunciato per la violazione del testo unico delle accise, il decreto legge 504 del 1995.
Non solo. A finire nei guai sono stati anche due autisti della ditta, un 50enne napoletano (ma domiciliato in Romagna) e un coetaneo di Ravenna: i due, alle dipendenze della ditta di autotrasporti, in Italia risultavano disoccupati e percepivano il reddito di cittadinanza. I due sono stati denunciati alla procura di Forlì per la violazione dell’articolo 7, comma 2, del decreto legge 42019 (quello sul reddito di cittadinanza, appunto) e segnalati all’Inps per l’interruzione dell’irrogazione del beneficio ed il recupero delle cifre indebitamente percepite.


Fonte: Il resto del Carlino

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close