NewsRassegna Stampa

Auto elettriche e manutenzione: di cosa hanno bisogno questi veicoli?

Oggi le vetture elettriche si diffondono sempre più. Quali sono i controlli periodici a cui fare attenzione per la sicurezza in auto

Le auto elettriche hanno una meccanica sicuramente più semplice, per questo sappiamo che hanno bisogno di una manutenzione completamente differente rispetto alle vetture normali e soprattutto più semplice e rapida. Le componenti del motore elettrico sono decisamente meno di quelle del propulsore tradizionale, ma anche per quanto riguarda il resto del veicolo, è tutto più “facile”. Gli elementi soggetti a guasti sono meno, per questo motivo si riduce anche la probabilità di guasto.

Auto elettrica: la manutenzione di cui ha bisogno
La manutenzione di un’auto elettrica non è chiaramente come quella di una vettura classica con motore a combustione, ma molto più snella. Non capita praticamente mai che si debbano smontare delle componenti del veicolo durante il suo ciclo di vita.
La maggior parte delle auto elettriche infatti funziona in maniera molto semplice, quindi non esiste la frizione, non serve l’olio del cambio, non c’è albero di trasmissione, esiste esclusivamente un riduttore. Una delle pochissime operazioni di manutenzione del cambio di cui può aver bisogno una vettura elettrica è il caso in cui si rompe la leva, realizzata comunque con un materiale molto resistente.

Manutenzione auto elettrica: il filtro dell’abitacolo
Per quanto riguarda invece i controlli periodici necessari, non possiamo parlare di filtro dell’olio e cambio olio, non ci sono candele, non c’è turbo, non c’è la cinghia, non esiste alcun filtro del carburante o antiparticolato, nulla di tutto ciò. L’unico elemento che sappiamo che deve essere controllato periodicamente è il filtro dell’abitacolo, che ovviamente è presente anche in tutte le vetture a zero emissioni; in caso di presenza di sistema di raffreddamento a liquido (in alcuni modelli c’è) e di pompa dell’acqua, allora serve fare un controllo anche lì. Altri elementi che sono soggetti a usura sono le lampadine o i LED che potrebbero dover essere sostituiti.

Auto elettriche e manutenzione: come funziona la revisione
Sappiamo che la revisione è un controllo obbligatorio dell’auto, per le vetture elettriche è molto più semplice rispetto a quella per le auto a combustione. I controlli che vengono effettuati in genere sono i seguenti:

  • diagnosi elettronica completa, con strumenti specifici;
  • controllo del liquido di raffreddamento (se presente);
  • controllo del parabrezza;
  • verifica del liquido dei freni;
  • verifica della batteria;
  • controllo delle ventole dell’aria condizionata.

Manutenzione auto elettriche: cosa controllare
Qual è l’elemento che non scapperà mai dalla manutenzione periodica, su qualsiasi mezzo si trovi? Lo pneumatico. Il controllo delle gomme è fondamentale e necessario sempre, su ogni veicolo. Sulle auto elettriche, in teoria, le gomme dovrebbero avere una durata maggiore, visto che l’erogazione della coppia è attenuata dall’elettronica; con una guida poco aggressiva quindi si raggiungono chilometraggi anche molto alti.
Altra cosa che deve sempre essere controllata sono i freni, che sulle auto elettriche oggi sono ancora quelli convenzionali (a parte la frenata rigenerativa). C’è da dire comunque che un buono stile di guida permette un’usura davvero minima delle pastiglie e dei dischi. Un elemento che potrebbe essere necessario sostituire sono gli elettrodi, se sollecitati a lungo. La frenata rigenerativa invece non si usura nel tempo.

L’ammortizzazione delle auto a zero emissioni perde la sua efficacia con il passare del tempo e dei chilometri. L’auto in questo caso diventa più difficile da controllare e potrebbe anche succedere che gli spazi di frenata aumentino o che la tenuta in curva ne risenta, quindi si tratta di un altro elemento da controllare.

Fonte wheels.iconmagazine.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close