NewsRassegna Stampa

Vendevano gasolio illegalmente: scoperti 2 depositi nel Foggiano, 7mila litri sequestrati

A Cerignola e a Torremaggiore: denunciati i responsabili
La Guardia di Finanza di Foggia nei giorni scorsi ha scoperto e sequestrato due depositi abusivi di carburante per autotrazione entrambi privi di qualsiasi autorizzazione amministrativa e di sicurezza ed in assenza di documentazione contabile e fiscale.
Il primo è stato scoperto dai militari della Compagnia di Cerignola in un autoparco alla periferia della città, dove erano nascosti in un box 5 serbatoi di plastica, da 1000 litri ciascuno, con circa 5.000 litri di carburante. Lo stoccaggio abusivo era caratterizzato anche dalla pericolosità della custodia del prodotto effettuata in contenitori non a norma, oltre che dall’assenza di segnaletica di pericolo e di apparecchiature antincendio.
Analogo sequestro è stato eseguito dai militari della Compagnia di San Severo a Torremaggiore, all’interno di una struttura socio – sanitaria dove, anche qui, in assenza di qualsiasi autorizzazione e misura di sicurezza, sono stati rinvenuti circa 2.000 litri di gasolio agricolo in 3 cisterne della capienza di circa 1.000 litri ciascuna, nonché n. 2 pistole erogatrici. Il carburante, illegalmente venduto per uso autotrazione, è un prodotto che per caratteristiche cromatiche deve intendersi a tassazione agevolata, quindi vincolato all’uso esclusivo in agricoltura, silvicoltura, piscicoltura e allevamento.

Sequestrati quindi i 7.000 litri di gasolio stoccato e detenuto illegalmente nei depositi abusivi mentre i possessori dei prodotti sono stati denunciati.

Fonte lagazzettadelmezzogiorno.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close