NewsRassegna Stampa

Prezzi carburanti, aggiustamenti sulla rete

Ancora un intervento sul Gpl. In salita le quotazioni dei prodotti in Mediterraneo

Solo aggiustamenti sulla rete carburanti italiana in attesa di vedere gli effetti delle decisioni del vertice Opec-non Opec. Le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo hanno chiuso in salita le ultime due sedute (martedì e mercoledì) mentre le compagnie non sono intervenute sui prezzi raccomandati di benzina e diesel. IP ha invece aumentato di 2 centesimi il Gpl (stessa variazione decisa in precedenza da Tamoil).

Per quanto riguarda le medie dei prezzi praticati sul territorio, si registrano leggere correzioni al ribasso. In particolare, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, si osserva che il prezzo medio nazionale praticato della benzina, in modalità self, è 1,445 euro al litro (1,446 il livello rilevato martedì, ultima rilevazione di QE) con i diversi marchi compresi tra 1,428 e 1,466 euro/litro (no logo 1,422). Il prezzo medio praticato del diesel, sempre in modalità self, resta a 1,320 euro/litro, con le compagnie posizionate tra 1,312 e 1,342 euro/litro (no logo 1,299).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è 1,590 euro/litro (1,593 martedì) con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,529 e 1,659 euro/litro (no logo 1,474). La media del diesel è a 1,469 euro/litro (martedì 1,471), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,417 e 1,537 euro/litro (no logo 1,352). Infine, il Gpl va da 0,605 a 0,635 (no logo 0,593).

Fonte Quotidiano Energia

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close