NewsRassegna Stampa

Facevano incetta di gasolio con la carta clonata I carabinieri bloccano due adulti e un minorenne.

Con una carta di credito clonata hanno tentato di prelevare gasolio dall’impianto self service del distributore di carburante di via Felice Carri, nei pressi dell’argine maestro del Po a Gualtieri.

Ma il controllo dei carabinieri di Brescello, l’altra sera, ha evitato che l’illecita operazione potesse andare a buon fine. I militari hanno controllato la vettura in sosta nell’area di servizio, rinvenendo undici taniche da venti litri l’una, per una capienza totale di 220 litri, che due adulti e un minorenne stavano cercando di riempire. Una delle taniche era già piena di gasolio, prelevato con la carta clonata.

Con l’accusa di concorso indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito, sono stati denunciati un 49enne abitante a Guastalla e un 48enne residente a Luzzara. E al tribunale per i minori di Bologna è stato segnalato un sedicenne abitante a Guastalla, nipote del 49enne. Ai carabinieri hanno raccontato di voler fare il pieno alle taniche per poi rifornire i loro mezzi agricoli.

Ma le discordanze tra la carta di credito e i dati dello scontrino hanno fatto emergere sospetti. Gli accertamenti hanno subito confermato l’irregolarità dell’operazione, con la carta clonata che è stata sequestrata. I due adulti e il ragazzino sono stati portati in caserma e denunciati.

Fonte ilrestodelcarlino.it – Articolo di Antonio Lecci

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button