NewsRassegna Stampa

Sbaglia a fare benzina Manda a fuoco l’auto.

E’ successo ieri mattina in viale Piave, la manovra sbagliata al rifornimento è ’costata’ una Fiat Bravo ad un uomo di 37 anni. Nessun altro mezzo coinvolto.

Scena da film ieri mattina in circonvallazione a Reggio. Non si vede tutti i giorni un’auto che prende fuoco mentre è in movimento per poi terminare la sua corsa su un marciapiede in una zona alquanto popolosa della città e, per di più, di fronte alla questura. Con tutti i rischi del caso, qualora qualcuno non fosse intervenuto prontamente a spegnere il rogo… ‘ambulante’.

Soprattutto per scoprire poi, che, molto probabilmente, la causa scatenante di tutto questo è stato l’aver sbagliato in modo clamoroso il rifornimento. Evidentemente, il conducente, un uomo, italiano, di 37 anni, non ha chiuso bene il ‘bocchetto’ dove viene inserita la pompa della benzina, magari qualche goccia di gasolio è finita nei gas di scarico o su qualche parte infiammabile dell’auto. Da lì è stato un attimo far scoccare la scintilla, e mandare arrosto l’autoveicolo.

E’ successo ieri mattina intorno alle 10. Una Fiat Bravo di colore grigio metalizzato, mentre stava percorrendo la circonvallazione, secondo quanto hanno raccontato alcuni testimoni oculari (ossia un paio di automobilisti che seguivano la corsa della Fiat stessa) ha iniziato a fumare in modo anomalo dal tubo di scappamento. Da lì, che prendesse fuoco un qualche ingranaggio situato in zona motore, sotto al cofano dell’auto era una naturale conseguenza. La Fiat ha percorso un qualche centinaio di metri di Viale Piave per poi terminare la sua corsa davanti al bar pizzeria “Esperia”, esattamente dall’altro lato della strada dove sono situati gli ingressi delle auto della polizia di Stato per accedere alla questura.

In quel momento le fiamme si sono pienamente sprigionate. E’ stato dato l’allarme ai vigili del fuoco di via della Canalina che ha mandato una squadra e sul posto è intervenuta anche un’auto delle Volanti che ha chiuso la circonvallazione, mentre i vigili prontamente spegnevano l’incendio, evitando che si verificassero guai ben peggiori in un orario e in una zona molto abitata della città. Nessuna persona è rimasta coinvolta nell’incendio, nemmeno il conducente. L’unico, lieve, danno è occorso al fanalino fendinebbia dell’auto che era parcheggiata davanti alla Fiat Bravo mentre stava bruciando.

Il traffico è ripreso regolarmente dopo circa un’ora.

Fonte ilrestodelcarlino.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button