NewsRassegna Stampa

Fa benzina in autostrada poi schizza via

Inseguito e fermato dalla Polstrada all’altezza di Cesena ha dichiarato false generalità.
Gli uomini della polstrada di Forlì, che si occupano della A14, sono intervenuti nell’area di servizio Santerno Ovest (zona Faenza) dove un automobilista aveva fatto rifornimento di carburante ripartendo poi in direzione Rimini senza pagare quanto dovuto.

È scattato così l’allarme, la polstrada si è messa all’inseguimento del veicolo in fuga che veniva raggiunto all’altezza di Cesena. Ovviamente è scattata la fase di identificazione, l’uomo era privo di documenti e dichiarava false generalità per evitare che venisse scoperto che la patente di guida gli era stata revocata dal prefetto di Rovigo per mancanza di requisiti morali a seguito dell’applicazione di una misura di prevenzione.

È stato così denunciato per falsa attestazione sulla propria identità personale accertato che si trattava di persona diversa da quella che dichiarava essere. Inoltre a seguito di controlli specifici sulla regolarità dei trasporti internazionali di merci e di persone sempre sull’A14 è stato controllato un autotrasportatore, residente in provincia di Taranto che alla guida del proprio camion stava effettuando un trasporto di collettame munito di una carta di qualificazione del conducente che è risultata invece scaduta da oltre un anno.

L’autista, dopo essere stato autorizzato a raggiungere la destinazione prevista per lo scarico della merce, è stato sanzionato inoltre il camion è stato sottoposto a sequestro amministrativo per tre mesi. Di conseguenza è stata ritirata la carta di circolazione.

Fonte ilrestodelcarlino.it – Articolo di re.ce

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button