NewsRassegna Stampa

Roma, quartiere Trieste. Autolavaggio con lavoratori in nero e senza piano anti-Covid: sanzionato il titolare.

Nell’ambito di controlli specifici, finalizzati alla corretta applicazione delle misure di sicurezza sui luoghi di lavoro, al contrasto del fenomeno del lavoro sommerso e alla verifica delle misure antiCovid, i Carabinieri della Stazione Roma viale Libia, unitamente al personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro e dei Carabinieri Forestale di Roma, hanno sanzionato un autolavaggio del quartiere Trieste.

L’intervento dei Carabinieri
I militari hanno accertato che il titolare e legale rappresentante della ditta – un cittadino egiziano di 32 anni – aveva impiegato nella sua attività 4 lavoratori “in nero”, pari al 100 % del personale presente sul posto. Inoltre, dalle successive verifiche, è emerso che uno dei lavoratori impiegati nell’impianto era sprovvisto di permesso di soggiorno e del rapporto di lavoro non era stata data la preventiva comunicazione.

In questo contesto, i Carabinieri hanno adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Fonte casilinanews.it – Articolo di Veronica di Tora

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button