NewsRassegna Stampa

“Storie di Firenze” dal vivo, i fiorentini si raccontano a teatro

Dalla spazzina al benzinaio, le persone comuni raccontano se stesse. Appuntamento martedì 31 agosto alle 19 alla Manifattura Tabacchi.

C’è Patrizia, che racconta la sua battaglia contro il cancro. C’è Elena, che racconta la sua passione mentre come spazzina pulisce il quartiere di San Lorenzo. C’è Massimo, che racconta com’è stato difficile crescere con due genitori eroinomani. C’è Andrea, il benzinaio che ti regala sempre una barzelletta. C’è Filippo, il capitano del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina. 

Cinque storie di Firenze. Cinque fiorentini si raccontano a teatro, raccontano la loro vita e la loro intimità, il loro lavoro e le loro passioni. Si mettono a nudo per farsi conoscere e far conoscere un pezzo di città. Persone comuni, persone qualunque ma che non sono affatto persone qualunque, che raccontano la loro vita quotidiana e le lotte che hanno affrontato e che hanno reso più intensa la loro esistenza. 

Appuntamento con “Storie di Firenze Live” martedì 31 agosto alle 19 alla Manifattura Tabacchi (ingresso libero con Green Pass), lo spettacolo teatrale promosso da Fondazione Stensen e Lo Stanzone delle Apparizioni, presentato dall’attrice Daniela Morozzi e dal giornalista Jacopo Storni, con le musiche di Stefano Cocco Cantini e la regia di Matteo Marsan. 

Le storie sono tratte da “Storie di Firenze”, il primo blog che racconta le persone che vivono la città, chiunque esse siano, e saranno narrate in prima persona sul palcoscenico direttamente dai protagonisti. 

“Storie di Firenze” è un blog che vuole dare valore alle storie delle persone. Firenze non è soltanto quella in cartolina. C’è un esercito di persone che, anche lontano dai riflettori, contribuisce alla storia della città. Vite che pulsano dietro le quinte, oltre gli stereotipi di una città bella e preconfezionata. Piccoli eroi quotidiani che fanno grande Firenze. E che meritano di essere raccontati. Uomini e donne che raramente compaiono sui giornali, ma portano avanti le loro vite dentro la vita della città e che, spesso, meriterebbero un giornale intero.

Fonte met.cittametropolitana.fi.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button