NewsRassegna Stampa

Benzina “russa” scontata a Catania, lunghe code al distributore ma molti rinunciano

Tornano a salire le quotazioni internazionali dei prodotti raffinati e parte un nuovo giro di rialzi dei prezzi consigliati dei carburanti, in special modo del gasolio. In netto aumento anche le medie nazionali dei prezzi alla pompa. Brent stabile a 108 dollari.

A Catania code per il carburante a prezzo basso

E così, appena qualche distributore abbassa i prezzi alla pompa è corsa al rifornimento. E’ successo anche oggi a Catania, come testimoniato in un collegamento in diretta della trasmissione “Mattino cinque news”. C’era la coda al distributore di benzina Lukoil, marchio che è tra le più grandi compagnie petrolifere russe. L’inviata Flaminia Belfiore ha intervistato alcuni automobilisti. Molti di loro non sapevano che il distributore è di proprietà russa e, una volta a conoscenza, hanno deciso di fare marcia indietro: “Ho notato il prezzo basso e mi sono fermato. Non sapevo che questa pompa di benzina fosse russa, ora che lo so, torno indietro”.

Gli italiani che decidono di non comprare “russo”

A pochi giorni dal discorso del Presidente Draghi riguardo la possibilità di dare sostegno all’Ucraina facendo dei sacrifici, gli automobilisti preferiscono rinunciare al prezzo conveniente pur di non finanziare indirettamente Mosca: “Facevo rifornimento qui perché la benzina costa meno – dice un altro degli intervistati – ma ora che so che sto finanziando la Russia non vengo più qui. Io voglio la pace”.

I prezzi dei carburanti di giovedì 21 aprile

Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina Eni ha aumentato di due centesimi al litro i prezzi consigliati del gasolio. Per Tamoil si registra un rialzo di due cent/litro su benzina e gasolio.

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,775 euro/litro (+5 millesimi, compagnie 1,780 pompe bianche 1,763), diesel a 1,774 euro/litro (+6, compagnie 1,777, pompe bianche 1,767).

Benzina servito a 1,909 euro/litro (+1, compagnie 1,953 pompe bianche 1,824), diesel a 1,910 euro/litro (+3, compagnie 1,953, pompe bianche 1,826).

Gpl servito a 0,853 euro/litro (invariato, compagnie 0,855, pompe bianche 0,851), metano servito a 2,199 euro/kg (-15, compagnie 2,306, pompe bianche 2,117), Gnl 2,849, euro/kg (-9, compagnie 2,857 euro/kg, pompe bianche 2,842 euro/kg).

Questi sono i prezzi sulle autostrade: benzina self service 1,858 euro/litro (servito 2,077), gasolio self service 1,860 euro/litro (servito 2,086), Gpl 0,931 euro/litro, metano 2,782 euro/kg, Gnl 2,759 euro/kg.

Fonte qds.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button