NewsRassegna Stampa

Assalto con la ruspa al distributore Patteggiano tre anni.

Abbattute le colonnine automatiche, bottino di 10mila euro Ai due imputati sono contestati almeno 30 colpi identici.

A ottobre dello scorso anno, di notte, una banda aveva compiuto un vero e proprio assalto alla stazione di servizio Q8, che si trova all’ingresso del centro commerciale Bennet di Parona. Con una ruspa erano state abbattute le colonnine automatiche, da cui era stato recuperato un bottino di circa 10mila euro. Colpi simili, in quei mesi, ne furono messi a segno decine, in diverse località della provincia di Pavia e città del nord Italia. Più di 30 sono quelli contestati a due cittadini di origine romena, per i quali adesso si è chiuso il processo in tribunale a Pavia. Maricel Borsan, di 24 anni, e Marius Sociu, di 21 anni, hanno patteggiato davanti al giudice Daniela Garlaschelli una pena di 3 anni e otto mesi.

Assalti con le ruspe 

A loro carico c’erano decine di colpi. Gli inquirenti erano arrivati ai loro nomi (ma la banda era composta da più persone) indagando su spaccate ai distributori di benzina, tutti commessi più o meno con la stessa modalità: una ruspa rubata in qualche cantiere vicino e poi “lanciata” contro le colonnine dei distributori di benzina, per asportare il contenuto. In tutti i casi le telecamere avevano ripreso la scena. E così era stato per l’assalto a Parona. Il sistema di videosorveglianza aveva filmato la ruspa, guidata da un uomo con il volto coperto da una passamontagna, mentre abbatteva le colonnine per rubare il denaro. 

Colpi simili erano stati messi a segno a Chignolo Po, Voghera, Montebello della Battaglia, Torrazza Coste, Tortona, Piacenza, Novi Ligure, Modena e Chieri. 

Fonte laprovinciapavese.it – Articolo di Maria Fiore

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button