NewsRassegna Stampa

Scassinò la cassa dell’autolavaggio per un bottino da 92 euro in moneta: condannato.

L’episodio nell’agoto 2019 a Saliceto.

Era una sera d’estate del 2019 quando a Saliceto, nei pressi di un’autolavaggio era stato richiesto alle autorità un intervento per un furto: la cassa dell’attività era stata scassinata.
Il soggetto, classe ’94, imputato al tribunale di Cuneo per furto aggravato e porto di armi od getti atti ad offendere, scappato a bordo della sua biciletta con il bottino da 92 euro è stato successivamente fermato dalle autorità in direzione Cengio.
Condotto in caserma e sottoposto a perquisizione personale, il ragazzo aveva con sé una borsa con all’interno una tenaglia, un punteruolo due cacciaviti e un gruzzolo di monete, il cui valore corrispondeva a quanto rubato all’autolavaggio.
Contando di precedenti specifici il 27enne è stato condannato a 10 mesi di carcere oltre al pagamento di 300 euro di multa.

Fonte targato.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button