NewsRassegna Stampa

Assalto al distributore di carburanti armati di pistola, in due in fuga con il bottino

È successo ieri sera nel pieno centro abitato di Salice Salentino, in via Pietro Nenni. I malviventi si sono allontanati a bordo di una Fiat idea, forse la stessa rubata qualche ora prima a Torre Lapillo. L’operaio inseguito e bloccato dai malviventi, che gli hanno rapinato il borsello con l’incasso.

SALICE SALENTINO – Ancora una rapina nel nord Salento, sempre a mano armata, anche se questa volta il bottino è stato più magro. Dopo l’assalto verificatosi presso la reception del resort Eurovillage di Torre Lapillo, la sera successiva, cioè quella di ieri, due soggetti hanno assaltato la stazione di servizio Re Energy di via Pietro Nenni, a Salice Salentino, nel pieno centro abitato del paese.

Due i malviventi che sono arrivati in zona intorno alle 20, a bordo di un’auto. Potrebbe trattarsi di una Fiat Idea rubata poche ore prima a Torre Lapillo. In quel momento c’era solo un dipendente addetto all’erogazione del carburante, che ha visto l’auto piombare nel piazzale e scendervi due soggetti magi e agili, con i volti coperti, uno dei quali armato di una pistola.

La prima reazione dell’operaio, un 50enne, è stata quella di provare la fuga, ma è stato subito raggiunto e bloccato, riuscendo i malviventi a strappargli di mano il borsello con dentro l’incasso del momento, non più di 400 euro. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina, che hanno acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza. L’auto si sarebbe poi allontanata in direzione nord, tanto che le ricerche sono state smistate anche nelle due province limitrofe, quelle di Taranto e Brindisi.

Fonte lecceprima.it –  Articolo di E.F.

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button