NewsRassegna Stampa

Non paga il rifornimento, sperona la Polizia e semina il caos in A14

Fa il pieno di carburante, non paga e poi fugge seminando il panico in autostrada dove sperona una pattuglia della polizia che voleva fermarlo. E’ successo la mattina del 1 gennaio, con un bilancio di tre agenti feriti finiti in ospedale. A dar subito da fare con l’inizio dell’anno nuovo è stato un rumeno di 33 anni residente a Chieti che è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. L’uomo è stato inseguito per 75 chilometri a forte velocità da Porto San Giorgio fino a Senigallia dove ha speronato, facendo finire contro il guardrail, una vettura della polizia stradale che gli stava alle calcagna. Il rumeno aveva fatto rifornimento in una stazione di servizio, poco dopo le 8, a Porto San Giorgio. Invece di pagare ilo conto aveva ingranato la marcia fuggendo via a tutto gas così il titolare dell’impianto aveva subito segnalato alla polizia l’automobilista, alla guida di una Alfa Romeo, diretto a Nord.Arrivati a Senigallia c’è stato lo speronamento di una vettura della polizia ma dopo pochi metri il rumeno è stato bloccato e arrestato da un’altra pattuglia. A bordo c’era un coltello a doppia lama

Fonte ilrestodelcarlino.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button