NewsRassegna Stampa

Confisca milionaria a Catania per frodi su accise. Guardia di Finanza confisca beni per 5 milioni di euro a imprenditore carburanti

Beni per cinque milioni di euro confiscati dalla Guardia di finanza di Catania all’imprenditore Alessandro Primo Tirendi.

Il provvedimento emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Catania.

Gli accertamenti eseguiti dalle Fiamme gialle hanno riguardato le disponibilità economico-finanziarie riconducibili a Tirendi.

L’uomo sottoposto a indagini, in più circostanze, per violazioni tributarie e commissione di frodi nel settore delle accise.

Verificata la sproporzione tra il profilo reddituale del suo nucleo familiare.

La confisca ha riguardato:

due delle società e della ditta individuale, con i connessi patrimoni aziendali e contanti, circa 500 mila euro; disponibilità finanziarie su conti correnti e deposito titoli.

I beni sequestrati sono:

un’impresa individuale, con sede a Gravina di Catania, attiva nel settore del trasporto merci su strada con il connesso patrimonio aziendale;

la Tiroil srl, con sede a Catania, esercente il commercio all’ingrosso e al dettaglio di carburanti, nonché del trasporto di merci su strada;

la Tir oil con sede a Catania, attiva nel commercio all’ingrosso di prodotti petroliferi, con il connesso patrimonio aziendale.

Fonte informasicilia.it

Mostra di più

Articoli Correlati

Back to top button